Robot aspirapolvere

robot aspirapolvere roomba 780





Negli ultimi decenni la tecnologia applicata ai robot aspirapolvere ha fatto passi da gigante, soprattutto da quando si è scoperto che l’inquinamento domestico è una delle principali cause dei disturbi fisici che vengono scatenati dalle allergie,consentendo un migliore stile di vita a chi lo utilizza.

Questi robot, la cui funzione è quella di aspirare e lavare autonomamente i pavimenti senza il nostro intervento, hanno il grande vantaggio di lasciare molto più tempo libero a chi lo utilizza. Non c’è niente di più scocciante di dover pulire i pavimenti quando si rientra dal lavoro o di dover fare le pulizie durante il proprio giorno libero.

Sempre più persone fanno ricorso ad un aspirapolvere robot e a causa delle poche e scadenti informazioni disponibili,un numero altrettanto elevato di persone ha grosse difficoltà a scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze,finendo magari per spendere un sacco di soldi per un qualcosa di completamente inutile.

Anche io in passato mi sono trovato in questa situazione di totale confusione mentale,a causa della quale ho trascorso tantissimo tempo comparando i prezzi dei vari modelli e alla ricerca di opinioni ed informazioni utili che mi consentissero di scegliere il robot che facesse al caso mio! Alla fine sono riuscito nell’ intento,ma ti confido che ho fatto tantissima fatica!

Proprio perché io ci sono passato prima di te,ho voluto rendermi utile con la scrittura di questa ed altre guide, in modo da evitarti il calvario che io stesso ho dovuto subire.
Se leggerai fino in fondo,capirai come scegliere il modello di aspirapolvere automatico adatto a te ed evitare di doverti pentire in futuro per un acquisto sbagliato.

Come funziona un robot aspirapolvere?

Questi robottini sono prodotti tecnologici di ultima generazione capaci di muoversi in completa autonomia e di pulire ogni tipo di pavimento. Il funzionamento è semplice, basta pigiare sul pulsante di accensione e inizia a muoversi lungo il perimetro della stanza, poi al termine del ciclo di aspirazione, ritorna sulla propria base per ricaricarsi.

Ci sono modelli,quelli che hanno prezzi più alti ,che possiedono dei sensori a raggi infrarossi posti nella parte anteriore, che percepiscono eventuali ostacoli e li aggirano, oppure individuano l’avvicinamento alle scale e cambiano direzione;

altri, invece, in presenza di ostacoli, una volta avvenuto il contatto, tornano indietro di qualche centimetro e proseguono verso un altro punto della stanza.

Un aspirapolvere automatico possiede diverse spazzole, quelle laterali che rimuovono lo sporco dai bordi delle pareti, dagli angoli e intorno alle basi dei mobili e quelle centrali che raccolgono la polvere, anche le particelle più grandi e li invia al sistema di aspirazione che li raccoglierà nell’apposito contenitore.

Raccoglitore che bisognerà svuotare per evitare intasamento e surriscaldamento dell’apparecchio. Il prodotto è stato studiato pensando anche alla sicurezza dei bambini, infatti, se viene sollevato da terra mentre è in funzione, le spazzole si bloccheranno, garantendo che nessuno possa venire a contatto con le parti in movimento.

Meglio un robot aspiratutto o un lavapavimenti automatico?

Tipica domanda da 1 milione di dollari! La risposta potrebbe essere uno,tutti e due, nessuno!La scelta dipende dalle necessità personali,dalle abitudini e ovviamente dal portafogli!

Potresti scegliere un robottino aspirapolvere che aspira i pavimenti se poi si è  disposti a lavarli con lo straccio, potresti invece optare per un lavapavimenti automatico che svolge anche la mansione di aspirapolvere, se non hai tempo e voglia ne di spazzare ne di lavare i pavimenti, oppure se il pavimento è molto delicato prendere sia l’uno che l’altro.

Avere entrambi i modelli ti permetterà di pulire in una camera e di lavare contemporaneamente nell’altra, autonomamente. E’ logico pensare che comprarne due sarebbe una grande spesa, ma non è detto perché ci sono prodotti che hanno prezzi davvero contenuti arrivando a costare anche meno di cento euro e quindi alla portata di tutti.

Un consiglio che ti posso dare è quello di acquistare prima un robottino aspirapolvere perché è fondamentale. A cosa serve passare un lavapavimenti se a terra ci sono residui di ogni genere? Li sposterebbe solo da una parte all’altra, mentre passare uno straccio umido su uno strato ben ripulito metterà in risalto il suo splendore.

Diverse aziende hanno messo sul mercato robot per la pulizia dei pavimenti che svolgono diverse funzioni: aspirano le briciole e le particelle microscopiche, effettuano un ciclo di lavaggio accurato ed infine aspirano l’acqua in eccesso lasciando uno strato sottile di umido che asciuga in pochi minuti.

Il risultato di questo lavoro è un pavimento perfettamente pulito, ben igienizzato e lucido. Certo non tutti i pavimenti possono essere lavati con questi apparecchi.

Ci sono i prodotti di fascia economica che non sono gli ideali per parquet e moquette, ce ne sono alcuni che per la potenza eccessiva del vapore potrebbero rovinare la ceramica. È logico pensare che anche in questo caso bisognerà studiare i pro e i contro prima di effettuare l’acquisto.

Perché devi avere un robot catturapolvere?

Avere un robot che aspira autonomamente i pavimenti è la soluzione ideale per chi conduce una vita frenetica, in quanto permette di risparmiare tempo e fatica. È un amico che non ti deluderà mai e sarà sempre attivo in ogni momento della giornata.

Prova ad immaginare se qualcuno ti avvisa all’ultimo momento che verrà a farti visita e non sai da dove iniziare, basterà avviare il sistema e potrai comodamente andare a prepararti.

Un’altra agevolazione la potrai avere regolando il timer sul display prima di uscire di casa e l’ aspirapolvere automatico entrerà in funzione all’orario prestabilito, permettendo al tuo rientro, di trovare il pavimento perfettamente pulito. Potrai così avere il tempo per dedicarti ad altre mansioni, giocare con i tuoi bambini, leggere un buon libro e se hai la fortuna di condividere il focolare domestico con un delizioso animaletto non ti dovrai preoccupare dei peli sparsi perché verranno rimossi dal robot aspirapolvere.

Non è poi da trascurare il fatto che questi robot svolgono in completa autonomia uno dei lavori più faticosi in assoluto,ovvero la pulizia dei pavimenti, che arrivano nei luoghi in cui solitamente ci si dovrebbe sdraiare per terra per poterli pulire, che rimuovono i peli degli animali,briciole e residui vari. In altre parole aiutano a migliorare il proprio stile di vita.

Quale modello di robot scegliere?

Decidere quale modello scegliere può sembrare un’impresa ardua, e infatti……. lo è!
Non ti voglio scoraggiare, ma voglio che tu capisca che per scegliere il miglior robot aspirapolvere per te,devi considerare una serie di fattori che potrebbero sembrarti scontati, ma che possono fare la differenza tra l’acquisto di qualcosa di inutile da un investimento sicuro che migliori il tuo stile di vita.

Se poi vuoi acquistare l’ultimo modello, dotato di una tecnologia aerospaziale,solo perché ne hai la possibilità o perché te lo ha consigliato il tuo vicino di casa,ma che in fin dei conti non ti serve, bhe, che posso dirti? I soldi sono i tuoi e li spendi come vuoi. Se invece vuoi comprare un robottino che ti sia realmente utile,allora io posso aiutarti!

Per facilitarti la scelta e per aiutarti a scegliere il migliore modello,leggi le domande seguenti e pensa bene alle risposte. Dal tipo di risposta dipenderà il modello di aspirapolvere robot più adatto alle tue esigenze!

Le 5 domande che devi assolutamente farti sono:

  •  I pavimenti sui quali vuoi usare il robot,hanno una superficie regolare?

Se sono uniformi in tutti gli ambienti basterebbe acquistarne uno tecnologicamente meno avanzato, con un notevole risparmio di denaro, il cui prezzo è sicuramente alla portata di tutti. Se i pavimenti presentano delle irregolarità, allora sarebbe necessario un robot aspiratutto più avanzato, in grado di modificare la potenza delle spazzole e dell’aspiratore a seconda della necessità.

  •  Quanto è grande il pavimento (o l’intera casa) su cui vuoi fare lavorare il robot?

Se le dimensioni sono ridotte non è necessario acquistarne uno che abbia un’autonomia lunga, basterebbe un modello semplice ed economico, se invece i pavimenti sono di grandi dimensioni sarebbe meglio un aspirapolvere robotizzato con un autonomia maggiore ed un recipiente di raccolta più grande.
Il guaio di una scelta sbagliata è che saresti costretta a mettere il prezioso aiutante sotto carica prima ancora che abbia terminato di aspirare i pavimenti, o di dover interrompere il ciclo di pulizia per svuotare il recipiente di raccolta,lasciandoti mezza casa piena di polvere!

  • Vivi in un condominio o in una villetta “isolata”?

Non è che voglio farmi gli affari tuoi, ci mancherebbe, ma il punto è che alcuni modelli di aspirapolvere automatico, soprattutto quelli molto economici, potrebbero essere più rumorosi rispetto ad un modello di fascia più alta (anche se non è sempre vero) disturbando il vicinato. Sarebbe quindi meglio acquistare un modello che non dia fastidio al vicino di casa o che infastidisca chi si trova nelle vicinanze altrimenti si rischia di appenderlo al chiodo.

  •  In casa ci sono animali domestici?

Come abbiamo visto in precedenza, se hai un cane o un gatto è necessario acquistare un modello di aspirapolvere robotico che rimuova il pelo, anche quello che si infiltra nella moquette e nei tappeti e che è difficile da rimuovere. Per questo tipo di utilizzo serve un modello dotato di elevata potenza.

  •  Desideri un modello programmabile?

Alcuni modelli di aspirapolvere automatici hanno tra le varie funzioni, anche quelle che permettono di programmare le pulizie. Impostando un timer,questi modelli si accenderanno da soli ad un ora prestabilita, ed in maniera autonoma inizieranno il ciclo di aspirazione. Questi modelli sono particolarmente utili a tutte quelle persone che devono uscire al mattino per recarsi al posto di lavoro, o che devono svolgere delle commissioni e che desiderano trovare, al loro ritorno, i pavimenti perfettamente puliti.

Che prezzi hanno i robottini aspirapolvere? Sono molto costosi?

Molti si chiedono se questi prodotti sono costosi, io direi che prima di guardare ai prezzi del robot che si vuole comprare, bisognerebbe studiare la scheda tecnica,valutare i reali vantaggi che ne deriverebbero dall’ acquisto e solo dopo si dovrebbero guardare i prezzi e valutare se la spesa è sostenibile e soprattutto necessaria.

Quando compriamo qualcosa, solitamente la scegliamo in base alle nostre esigenze. Decidiamo ad esempio di comprare una macchina spaziosa se abbiamo tanti figli, una cucina con tanti confort se adoriamo cucinare,l’ultimo modello di smartphone se siamo appassionati di telefonia ecc..

Proprio come per gli altri casi,anche in questo si dovrebbe scegliere il robot aspirapolvere in base alla sua utilità; il mio personale metro di giudizio, per stabilire se il prezzo di un oggetto che mi interessa comprare è elevato o basso, consiste nel dare un valore monetario ai relativi benefici che quel prodotto mi darebbe.

Se un prodotto mi semplifica la vita e rende migliori le mie giornate, allora spendo volentieri anche diverse centinaia di euro. Se invece non mi serve a niente, allora, anche se costasse solo 1 euro, per me sarebbe una spesa inutile e superflua.

In definitiva,gli aspirapolvere automatici sono molto costosi? A questa domanda non posso rispondere io per te, perché dipende dalle tue esigenze e priorità. Posso solo dirti che i prezzi per questi aspirapolvere oscillano da poche decine di euro fino ad arrivare a poche centinaia di euro per i modelli che hanno tutti gli optional.

Il prezzo varia a seconda degli optional presenti;

  • il robot potrebbe essere dotato di un display sul quale viene segnata esattamente la mansione che sta svolgendo o se ha avuto qualche problema con le spazzole, o se la batteria è scarica;
  • potrebbe essere programmabile, cioè si potrebbe decidere a che ora l’apparecchio dovrebbe entrare in funzione;
  • potrebbe avere in dotazione un telecomando, che sembra una cosa inutile, invece è comodo per chi ha problemi di deambulazione e non può piegarsi per pigiare sull’interruttore di accensione;
  • potrebbe essere dotato di spazzole particolari per la rimozione del pelo ed infine potrebbe avere dei sensori che riconoscano la presenza delle scale, dei mobili o di qualunque oggetto che sia collocato sul pavimento.

Proprio come per le macchine di lusso,più sono gli optional e più salgono i prezzi. Se a te non interessa il telecomando,scegli un robottino aspirapolvere che non lo possiede. Se non ti interessa la funzione per programmare le pulizie allora scegli un modello più semplice. Quello che voglio dirti è di eliminare il superfluo così da poter risparmiare un sacco di soldi.

Consigli finali

Dopo aver preso visione degli enormi benefici di questo prodotto elettronico come si può ancora essere scettici sulla sua utilità? Spero con questo articolo di averti chiarito le idee e di averti fornito utili informazioni per l’acquisto di un robot aspirapolvere.

Io direi di non aspettare e di iniziare la ricerca così sarai finalmente libera dalla schiavitù della polvere. Se hai le idee ancora un po confuse puoi leggere la mia recensione del iRobot Roomba 780 e di Ariete Briciola